Il Corpo Vitreo

Cosa sono le Miodesopsie? I nostri occhi nella loro parte più posteriore interna, sono riempiti da una sostanza gelatinosa composta di acqua e gel (collagene).Questa struttura è chiamata Corpo Vitreo e, dal momento che il suo contenuto acquoso si riduce con il passare degli anni, potremmo dire che va incontro ad una progressiva disidratazione.

Tutto ciò genera un addensamento di alcune zone del vitreo stesso che diventano più rigide e possono facilmente “galleggiare”, volteggiando all’interno della restante struttura gelatinosa. La presenza di filamenti, corpuscolati simili a “ragnatele” o “moscerini” viene indicata con il termine Miodesopsie.

Devo preoccuparmi se vedo dei corpi mobili?

La presenza dei corpi mobili vitreali è una condizione fisiologica e quindi normale. Li vediamo più facilmente in condizioni di abbagliamento o quando non abbiamo un buon contrasto: una parete tutta bianca (proprio così), un errore di messa a fuoco ed ecco che ciò che vediamo sono le proiezioni dei corpi mobili e – se sono molto grandi – anche le loro ombre.

Che differenza c’è tra miodesopsie e distacco posteriore del Vitreo?

Come abbiamo detto le miodesopsie esistono in tutta la popolazione adulta anche se non tutti le percepiscono allo stesso modo, ma sono comunque presenti a partire dalla pubertà.

Il Distacco Posteriore del Vitreo invece è una condizione che si riscontra più frequentemente nella popolazione ultracinquantenne e che interessa uno o più elementi strutturali del Vitreo che sono a stretto contatto con la retina, la struttura nervosa e nobile dell’occhio.

Se una di queste strutture si indebolisce tende a staccarsi dalla retina e l’effetto che percepisce il paziente è lo stesso della presenza dei corpi mobili ma molto amplificato. In più, spesso, nei momenti che precedono il distacco del Vitreo si possono percepire fastidiosi e costanti flash luminosi, generati dalle microtrazioni del Vitreo sulla retina.

Cosa devo fare se vedo corpi mobili o dei flash luminosi?

In ogni caso è importante eseguire un esame accurato del fondo oculare in midriasi (cioè dopo l’installazione di collirio midriatico), procedura che solo l’oculista può effettuare. Sarà il medico specialista a effettuare un attenta diagnosi per rassicurarvi e stabilire insieme la terapia più appropriata per voi.

Prenota qui una visita con il
Dr. Raffaello Tidore

da https://www.miodottore.it/blog/cosa-sono-le-miodesopsie

Cosa sono le Miodesopsie?